<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=678417352329616&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Di Diego Masi 5 set 2019, 13:00:00

Come assicurare la continuità operativa grazie al Managed Backup

Velocità, efficienza e continuità operativa sono le parole magiche per qualsiasi business moderno e digitalizzato, ma spesso i desiderata si scontrano con la complessità delle infrastrutture It, difficili da governare e minacciate dal cyber-crime. Il Managed Backup rappresenta una scorciatoia efficace e conveniente per proteggere i sistemi informativi da eventuali downtime, salvaguardando l’integrità dei dati e la puntualità dei servizi.

Leggi il report gratuito sui vantaggi dei Managed Services!


La sicurezza dei dati e la continuità operativa nell’era del cyber-crime

La cattiva notizia, nel panorama tecnologico attuale, è la crescita delle minacce informatiche che aumentano in termini di frequenza, dimensioni e sofisticazione.

Ad esempio, gli attacchi di tipo ransomware (che inficiano il funzionamento dei sistemi e offrono la possibilità di ripristino dietro il pagamento di un riscatto) sono più che raddoppiati, e secondo le stime del Clusit il 2018 è stato l’anno peggiore in termini di evoluzione degli attacchi alla cybersecurity in Italia, sia dal punto di vista della quantità che della qualità, cioè della gravità dei danni provocati. Inutile dire che il fenomeno dei crimini informatici è destinato a espandersi anche nei prossimi anni.

Oggi le aziende hanno davvero serie difficoltà a mantenere la sicurezza dei Data Center. Il 75% delle organizzazioni sperimenta problemi con il backup dei dati, sottoponendosi al rischio di downtime. Le conseguenze di potenziali interruzioni di servizio non sono certo da sottovalutare, arrivando a generare perdite fino a 16 milioni all'anno. La situazione diventa ancora più allarmante se l’indisponibilità riguarda le applicazioni mission-critical.

Le conseguenze non finanziarie generate dalle interruzioni dei servizi possono essere riassunte in: perdita di fiducia da parte dei clienti (con rischio di mancata finalizzazione di un trattativa o addirittura di abbandono da parte degli acquirenti fidelizzati); meno credibilità e autorevolezza verso gli stessi dipendenti aziendali; danni all'immagine del brand sul mercato.

Perché scegliere il Managed Backup per proteggere i dati?

Ecco perché sempre di più le aziende hanno la necessità di adottare solide misure di protezione e molte stanno valutando il ricorso a sistemi di BaaS (Backup-as-a-Service) e Disaster Recovery in cloud (l’esigenza di protezione contro le calamità naturali è sentita dal 64% delle organizzazioni).

Ma cosa sono esattamente queste soluzioni e quali vantaggi concreti possono portare alle aziende?

Il BaaS (Backup-as-a-Service) o Managed Backup è un servizio personalizzabile che permette al cliente di copiare sul cloud del provider i dati aziendali (precedentemente archiviati in locale o in remoto) e di ripristinarli in caso di necessità su qualsiasi sistema di destinazione. I livelli di sicurezza sono massimi, secondo la regola del “3-2-1”: i dati da qualsivoglia punto di origine vengono salvati in duplice copia, prima in locale (su nastro o disco) e quindi su cloud. La velocità di ripristino è garantita dalla prossimità del backup locale ai sistemi di origine, mentre in caso di compromissione delle tecnologie on-site, si potrà provvedere al recovery attraverso il Data Center del provider, dove risiede la seconda copia.

Le soluzioni in cloud di Disaster Recovery e Business Continuity permettono di replicare sul Data Center del provider le applicazioni e le informazioni aziendali per un ripristino sicuro in caso di emergenza. L’infrastruttura messa a disposizione assicura tecnologie all'avanguardia (soluzioni di storage, ambienti virtualizzati, sistemi di monitoraggio) e un’ubicazione in zona asismica, con connessioni rapide alla sede del provider e accesso Internet diretto ai backbone degli operatori di rete.

Grazie alle caratteristiche garantite (sorveglianza h24, sistema anti-intrusione, soluzioni di data protection contro gli attacchi informatici, ridondanza elettrica completa, verifica automatica degli SLA), le soluzioni di Managed Disaster Recovery permettono ripristini veloci e continuità operativa 24/7.

Come garantire la Business Continuity grazie al Managed Backup

Le soluzioni di Managed Backup e Disaster Recovery in cloud permettono quindi alle imprese maggiori garanzie contro le minacce informatiche in continua crescita, liberando il team IT aziendale dalle operazioni di archiviazione e replica, solitamente molto dispendiose in termini di tempo.

Il risparmio in ore-uomo, oltre alla possibilità di delegare in esterno l’approntamento e la gestione delle tecnologie di backup e recovery, consente quindi di tagliare sulle spese operative: il 24% delle imprese infatti identifica nella riduzione dei costi la prima motivazione per passare ai Managed Services per il backup.

Se stai pensando di rivolgerti a un Managed Services Provider per la gestione del backup, puoi approfondire i vantaggi dei servizi gestiti il nostro eBook gratuito "35 vantaggi dell'affidarsi ai Managed Services", cliccando sul pulsante qui sotto.

New call-to-action