1 giugno 2018

Fatturazione elettronica B2B: cosa devi fare per adeguarti

La fatturazione elettronica B2B sarà uno dei punti cardine della lotta all’evasione fiscale. L’intento del Governo è quello di renderla obbligatoria da gennaio 2019, in maniera crescente, per gli scambi commerciali B2B, ossia tra imprese e professionisti.

Vediamo quindi come funziona la fatturazione elettronica B2B, quali sono i vantaggi e quali i prossimi step da compiere per adeguarsi.

 

Fatturazione elettronica B2B i primi passi

Dal 2018, la nuova Legge di Bilancio ha esteso l’obbligo di fatturazione elettronica al B2B.

Era previsto per il 1° luglio 2018, poi posticipato al 1° gennaio 2019, l‘obbligo fattura elettronica carburante, previsto per rivenditori di carburante per autotrazione che effettuano cessioni nei confronti dei titolari di partiva IVA. In questo ambito sarà necessaria la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi delle cessioni di benzina o di gasolio destinati a essere utilizzati come carburante per motori.

Fatturazione elettronica B2B: la legge

Dal 1 settembre 2018, invece, per effetto dell’articolo 4 bis del decreto 193/2016, in sede di riconversione in legge 225/2016, scatta per la prima volta in Italia l‘obbligo di emissione fattura elettronica tra privati per quanto riguarda le fatture emesse in ambito tax free shopping (per le cessioni nei confronti di viaggiatori residenti fuori dell’Ue, qualora al di sopra dei 155 euro).

Questi cambiamenti possono sembrare complessi da gestire o poco convenienti. In realtà, la fattura elettronica diventerà presto l’unico metodo di fatturazione esistente in Europa (è già così in molti paesi).

Fatturazione elettronica B2B: prepararsi subito

Quindi è molto importante affrontare fin da subito i nuovi meccanismi digitali in quanto hanno il pregio, ampiamente dimostrato, di ridurre considerevolmente i costi amministrativi. Portano inoltre a “mettere ordine”, in generale, nei metodi di gestione aziendale.

Fatturazione elettronica B2B come adeguarsi

Uno degli aspetti più innovativi della fatturazione elettronica B2B rispetto a quella tradizionale cartacea è che la fattura si considera emessa quando viene trasmessa o messa a disposizione per via elettronica al destinatario. Questa particolarità modifica notevolmente il rapporto tra emittente e destinatario e introduce l’importanza fondamentale della fase elettronica della consegna.

Fatturazione elettronica B2B: la firma digitale

Ciascuna fattura elettronica deve essere inoltre firmata dal professionista o dall’impresa attraverso l’apposizione della firma digitale, l’unica in grado di garantire l’integrità e l’autenticità del file inviato e della marcatura temporale.

Fatturazione elettronica B2B: le procedure

La trasmissione della fattura elettronica deve quindi avvenire mediante l’utilizzo di procedure informatizzate quali, ad esempio: il sistema di trasmissione EDI (Electronic Data Interchange); utilizzando le proprie credenziali Entratel o Fisconline; tramite il sistema di interscambio dell’Agenzia delle Entrate (SDI); la posta elettronica certificata; la posta elettronica tradizionale (sconsigliato); l’SDI (Sistema di interscambio) è un sistema gratuito che già esiste per le fatture elettroniche della PA, utilizzabile anche dalle società, imprese e professionisti per emettere e ricevere, secondo modelli standardizzati definiti dall’Agenzia delle Entrate (XML), le fatture elettroniche, al fine di garantire loro l’autenticità e l’integrità mediante l’apposizione della firma elettronica di chi ha emesso il documento, e la loro conservazione per 10 anni.

Fatturazione elettronica B2B: la soluzione TT Tecnosistemi

fatturazione elettronica B2B
TT Tecnosistemi offre una soluzione completa per la gestione della Fatturazione Elettronica B2B, rafforzata dalla collaborazione con il partner tecnologico ARXivar, accreditato Sogei e SdI. Essa cura l’intero ciclo di invio e ricezione delle fatture elettroniche da e verso le aziende private, verso gli acquirenti finali e la Pubblica Amministrazione, includendo anche i subappaltatori, secondo quanto richiesto dalla normativa.

Fatturazione elettronica B2B Ciclo Attivo
La fase attiva del ciclo comprende tutte le azioni indispensabili per l’invio sicuro ed automatizzato della fattura elettronica al cliente finale. La fattura XML viene selezionata dal sistema gestionale e inviata a IX-FE dove viene sottoposta a un processo di verifica dei campi obbligatori per l’identificazione di eventuali errori. La documentazione viene firmata e trasmessa al SdI tramite canale accreditato e in seguito al cliente via PEC o SDICOOP. Segue la ricevuta di consegna e la notificazione di ricezione/accettazione automatica della fattura, fino alla conservazione a norma e l’integrazione diretta dai sistemi gestionali ERP tramite web API e web service.
Fatturazione elettronica B2B Ciclo Passivo
La procedura passiva si basa sull’interazione automatica con il SdI per la ricezione delle fatture fornitori con la possibilità di consultarle in anteprima on-line, per poi accettarle o rifiutarle. Dopo aver notificato l’approvazione a SdI e al fornitore, le fatture vengono esportate in formato XML o PDF e registrate contabilmente. In seguito alla conservazione elettronica a norma tramite servizio IX-CE, le fatture vengono integrate direttamente dai sistemi gestionali ERP attraverso web API e web service.

Anche se da una prima analisi può non risultare immediato, la fatturazione elettronica B2B offre notevoli vantaggi alle imprese. Prima di tutto un risparmio monetario fino a 3,00 € a fattura con la sola conservazione elettronica e fino a 80,00 € per l’intero ciclo ordine-pagamento, grazie al risparmio di carta, di spazio, di bolli e dei costi di gestione. Risparmio notevole anche di tempo, dovuto alla semplificazione e allo snellimento della procedura e una maggior precisione garantita dall’eliminazione delle attività manuali, con conseguente riduzione dei costi inerenti alla compilazione ed inserimento dei dati. A tutto ciò si aggiunge la possibilità di tracciare l’esito di invio della fattura e controlli fiscali semplificati attraverso la conservazione elettronica e l’indicizzazione delle fatture.

 

Per saperne di più

Per maggiori informazioni sulla fatturazione elettronica B2B, visita la pagina dedicata alla nostra soluzione per la Fatturazione Elettronica B2B e compila il form relativo! Informarsi è importante e TT Tecnosistemi si impegna da sempre a proporre la soluzione più efficiente e conformata alle esigenze dei propri clienti.

 

Newsletter

 

TERMINI E CONDIZIONI ai sensi del Regolamento Europeo 679/16 (GDPR).

TT Tecnosistemi S.p.A. - Azienda Certificata ISO 9001, 14001 e 27001

Via Rimini 5 - 59100 Prato - Italy - T +39 057444741 - F +39 0574440645
tecnosistemi@tecnosistemi.com
Capitale Sociale €165.000 i.v - Tribunale Prato e Codice Fiscale 03509620484 - Partita IVA 00305120974 - REA Prato 365804
Impresa soggetta alla direzione e coordinamento di HTT srl